La Lega Nord contro Internet

settembre 29, 2009 at 4:08 pm Lascia un commento

Nel silenzio più totale da parte dei mezzi di informazione, controllati per la maggior parte dal Presidente del Consiglio, è stata presentata già prima dell’estate e discussa dalla II° Commissione Giustizia della Camera, un disegno di legge che limiterà la libertà di informazione e soprattutto il ruolo di internet come archivio storico dei fatti di cronaca e non solo.

Lussana_ pianista

La firma è dell’Onorevole Lussana della Lega Nord.

Il disegno di legge n. 2455 a firma dell’Onorevole Lussana intende regolare quello che in gergo si chiama “diritto all’Oblio” su internet.

Il disegno di legge in concreto impone la cancellazione dalla rete (con il conseguente divieto della pubblicazione online) di tutte le notizie riguardanti persone coinvolte in fatti di cronaca giudiziaria, una volta trascorso un lasso di tempo stabilito per legge attrvaerso uno specifico casellario che tiene conto del reato, della eventuale condanna, della assoluzione o del patteggiamento.

Grazie a questo tabellario si stabilisce per quanto tempo sulla rete deve rimanere questa notizie…ma solo per alcune tipologia di reato.

Di fatto una volta approvata questa legge, chi sarà condannato in via definitiva potrà richiedere al Garante della Privacy che venga cancellato da siti, blog e giornali online ogni articolo che lo riguarda e che informa i cittadini dell vicenda che lo ha visto protagonista.

Questa verrebbe spacciata come diritto all’Oblio, non sapendo o volutamente ignorando il fatto che il Diritto all’Oblio è già oggi sancito dalla nostra giurisprudenza.

Di fatto riproporre oggi dopo decenni la vicenda di un uomo qualunque arrestato per rissa è già ora una palese violazione della privacy di quell’uomo.

La cosa assurda sta nel fatto che per esempio, secondo il casellario, reati e delitti come Cogne, Garlasco e Erba rimarrebbero in rete per sempre mentre reati contro la P.A., truffa, frode, falso il bilancio o reati finanziari quali la concussione o riscossione di tangenti nel giro di qualche anno sparirebbero.

Di fatto se dopo l’approvazione della legge scoppiasse una nuova Tangentopoli dopo due anni non ne rimarrebbe traccia in rete.

Complimenti.

Fonte: Altroconsumo.

Annunci

Entry filed under: Blogroll.

Un bacio contro l’Omofobia L’evasione di Stato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


settembre: 2009
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Blog Stats

  • 156,389 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: