Tar lombardia da ragione a Peppino Englaro

gennaio 26, 2009 at 5:39 pm 1 commento

Il TAR della Lombardia ha accolto il ricorso presentato dalla Famiglia Englaro ed ha annullato il provvedimento con la quale la Regione Lombardia aveva negato a tutto il personale sanitario di interrompere l’alimentazione e l’idratazione artificiali a Eluana Englaro.

L’autorizzazione dell’interruzione era stata data lo scorso 9 Luglio con un decreto dei giudici della Corte di Appello di Milano.

Annunci

Entry filed under: Blogroll.

Cambia il clima? Giornata della memoria 2009

1 commento Add your own

  • 1. ambra  |  febbraio 8, 2009 alle 8:49 pm

    Vorrei dire a Peppino Englaro, che sua figlia sta facendo una cosa importante per tutti gli italiani: sta smascherando il volto dei politici, e sta svelando la loro miseria spirituale e morale, e si dovrebbe farla santa per questo bene che sta donando: se facesse cadere il governo, magari!
    grazie, Peppino, per il tuo coraggio. Hai additato a tutti la colossale ipocrisia delle istituzioni e degli uomini che le reggono!
    Questi “signori” devono augurarsi che a loro, o ai loro cari, non capiti di trovarsi tra la vita e la morte, e di dover sottostare alla legge che stanno confezionando!
    Viva lo stato laico, facciamolo risorgere!
    Ambra

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


gennaio: 2009
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Blog Stats

  • 156,502 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: